DISCOGRAFIA

 

DA SOLISTA

 

Non voglio essere
una Rockstar,
io voglio diventare
Legenda

 

F. Mercury

Freddie Mercury, pseudonimo di Farrokh Bulsara, è stato un cantautore, musicista e compositore britannico di origini parsi.

Nel 1970, insieme al chitarrista Brian May e al batterista Roger Meddows-Taylor, fondò i Queen, cui si unì John Deacon dal 1971. Suoi alcuni dei brani più celebri come Bohemian Rhapsody, Don’t Stop Me Now, Love of My Life, Somebody to Love e We Are the Champions. Negli anni ottanta da solista pubblicò due album, Mr. Bad Guy (1985) e Barcelona (1988) con la cantante soprano spagnola Montserrat Caballé, inno ufficiale dei Giochi della XXV Olimpiade svoltisi a Barcellona.

Ricordato per il talento vocale e la sua esuberante personalità sul palco, è considerato universalmente come uno dei migliori frontman nella storia della musica, nel 2008 la rivista statunitense Rolling Stone lo classificò 18º nella classifica dei migliori cento cantanti di tutti i tempi, mentre l’anno successivo Classic Rock lo classificò al primo posto tra le voci rock.

FREDDIE
MERCURY

Stone Town
05/09/1946
Londra
24/11/1991

BRIAN
MAY

Twickenham
19/07/1947
 
 

ROGER
TAYLOR

King’s Lynn
26/07/1949
 
 

JOHN
DEACON

Oadby
19/08/1951
 
 

Freddie Mercury è spesso ricordato per sue le performance live, tenute solitamente negli stadi, con le quali riusciva a far interagire il pubblico con la sua teatralità, indipendentemente dalle dimensioni della manifestazione. Il cantante voleva che ogni esibizione della sua band fosse uno spettacolo unico e originale, avvicinandolo ad un’opera teatrale, grazie anche alle sue doti di improvvisazione; era capace di creare uno stretto legame con il pubblico, caratteristica ammirata da numerosi artisti come David Bowie, George Michael, Kurt Cobain.

L’asta di sostegno del microfono, veniva privata della base, per facilitarne lo spostamento lungo tutto il palco, divenendo anch’essa parte integrante della sua iconografia.

Nel corso della carriera Mercury tenne 707 concerti con i Queen, la maggior parte negli Stati Uniti d’America e nel Regno Unito. David Bowie, al Freddie Mercury Tribute Concert, descrisse il cantante come “un uomo capace di tenere il pubblico nel palmo della propria mano”. L’esibizione dei Queen al Live Aid del 1985, che vide il gruppo esibirsi allo stadio di Wembley davanti a 72 000 persone, è stata giudicata dagli artisti presenti e dal pubblico, come la migliore esibizione dal vivo nella storia della musica rock.

MARY
AUSTIN

Londra
06/03/1951
 
 

DAVID
BOWIE

Londra
08/01/1947
New York
10/01/2016

BOB
GELDOF

Dún Laoghaire
05/10/1951
 
 

MONSERRAT
CABALLE'

Barcellona
12/04/1933
Barcellona
06/10/2018